San Pietroburgo Il portale ufficiale di San Pietroburgo è una guida importantissima per il viaggiatore!San Pietroburgo

Alpi Fashion Magazine Fashion, Art and Culture

San Pietroburgo è stato un misto di scoperta e paura. A primo impatto non sembrava come i cartoni che ho sempre visto, come l’ho sempre sognata. Strade larghe, palazzine tutte uguali, persone serie. Lo stampo socialista è presente in ogni angolo, eppure quando entri nelle piazze, quando scorgi i palazzi, quando scopri le chiese ricoperte d’oro e d’icone, capisci perché hai scelto di studiare questa lingua, di scoprire questo popolo, di visitare questa città.

Devo ammettere che il periodo ha giocato un ruolo determinante. Sono partita per le vacanze pasquali, dove in Italia si dava inizio al caldo ed in Russia si passeggiava ancora con giubbotto, sciarpa e berretto. Inizialmente era vuoto, un paesaggio brullo che non rendeva la bellezza dei palazzi, dell’intera città. Appena è iniziata a scendere la neve, una neve inaspettata a detta della nostra guida, che scese quasi a farci un regalo, ed ovviamente con essa anche la temperatura, tutti i miei sogni di bambina si sono risvegliati.

Questa città è un misto di devozione e profano, è contraddittoria, con strade larghe e canali, una Venezia del Nord, che però a Venezia non assomiglia per nulla. 

Non arrivate con grandi pretese, perché di occidentale ha ben poco questa città, sappiate adattarvi e accettarla così com’è: solo così potrete scoprirla ed apprezzarla nel suo meglio.

Se siete studenti non provate a sperare che accettino il vostro tesserino universitario per avere sconti nei luoghi d’arte, poiché accettano solo quelli russi, quindi a meno che non abbiate la possibilità di farvi risultare studenti russi, niente sconti! Per poter utilizzare al meglio tutti i sevizi di trasporto pubblici, che sono inevitabili date le enormi distanze da coprire, potete utilizzare la carta proyezdnoroy ricaricabile.

Piccola curiosità: per certe fermate della metro, per scendere alle piattaforme ci si può impiegare anche fino a 4 minuti sulle scale mobili. La metro è tenuta anche meglio della città, curata nei minimi dettagli e pulita alla perfezione, vi innamorerete inevitabilmente di ogni fermata, con grandi lampadari, statue, marmo e mosaici.