San Pietroburgo Il portale ufficiale di San Pietroburgo è una guida importantissima per il viaggiatore!San Pietroburgo

“La bella addormentata” con il Balletto Yacobson a Modena - Tempo libero - Gazzetta di Modena

Va in scena, alle 21 di oggi, per la stagione di danza, al Comunale Pavarotti, “La bella addormentata” nell’interpretazione del Balletto Yacobson di San Pietroburgo

MODENA. Va in scena, alle 21 di oggi, per la stagione di danza, al Comunale Pavarotti, “La bella addormentata” nell’interpretazione del Balletto Yacobson di San Pietroburgo.

Il secondo in ordine di composizione fra i balletti di Cajkovskij, fra “Lo Schiaccianoci” e “Il lago dei cigni”, “La bella addormentata” è uno dei più celebri classici di repertorio e uno dei titoli ottocenteschi più rappresentati. La coreografia originale fu presentata per la prima volta a San Pietroburgo nel 1890 da Marius Petipa che, ispirandosi alla favola di Charles Perrot, creò una produzione in stile Luigi XIV, rimembranza dell'età d'oro del balletto francese permeato dello splendore di Versailles.

Con passi e figure d’estremo rigore formale, con una costruzione coreo-drammaturgica che sintetizza in maniera superba secoli d’esperienza, “La bella addormentata” mostra il livello raggiunto all’era della sua comparsa dalla danse d’école, di cui celebra principi e stilemi con legazioni di straordinaria eleganza. Nel dar vita al suo regale e raffinato ballet-féerie, Petipa si servì della favola di Perrault per esaltare il più puro classicismo. Una trama ben nota offrì il supporto per il dispiegarsi di un’azione intesa a porre nel massimo risalto tecnica, espressività e qualità compositivain collaborazione con Jean-Guillaume Bart, coreografo francese di fama internazionale, ex-ballerino del Balletto dell’Opéra di Parigi, che ottenne il titolo di étoile proprio grazie all’interpretazione del ruolo del Principe Désiré ne “La bella addormentata”.