San Pietroburgo Il portale ufficiale di San Pietroburgo è una guida importantissima per il viaggiatore!San Pietroburgo

Occhio per occhio. Mosca chiude il consolato americano a San Pietroburgo ed espelle 150 diplomatici tra Usa, Europa e Canada

Putin risponde a tono alle misure adottate da Trump e dagli altri altri leader occidentali sul caso Skripal

La Russia ha deciso di chiudere il consolato Usa a San Pietroburgo in risposta alla misura americana di chiudere il consolato russo a Seattle per il caso Skripal. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri russo, Serghiei Lavrov, aggiungendo che saranno espulsi lo stesso numero di diplomatici americani e occidentali dei russi allontanati. In tutto, dunque, le espulsioni saranno più di 150, la somma degli allontanamenti decisi da Usa, Canada e Paesi Ue in relazione all'avvelenamento dell'ex spia russa in Gran Bretagna.

Mosca espellerà dunque 60 diplomatici Usa, esattamente lo stesso numero allontanato da Washington. "In questi minuti l'ambasciatore Usa John Huntsman è stato invitato al nostro ministero, dove il mio vice Serghiei Riabkov gli sta esponendo il contenuto delle misure di risposta nei riguardi degli Usa. Esse includono l'espulsione dei diplomatici e la soluzione di revocare l'assenso per il funzionamento del consolato generale Usa di S.Pietroburgo", ha comunicato il ministro degli Esteri russo.

Come promesso, la Russia ha annunciato espulsioni speculari a quelle comunicate lunedì scorso da molti Paesi Nato e Ue, che si sono mossi in contemporanea a tenaglia su Putin. "Anche nei riguardi degli altri paesi - ha detto Lavrov - tutto sarà speculare per quel che riguarda il numero delle persone che se ne andranno dalla Russia dalle missioni diplomatiche". L'Italia nei giorni scorsi ha bandito due funzionari dell'ambasciata.

Espulsi due diplomatici russi. L'Incaricato d'Affari dell'Ambasciata d'Italia presso la Federazione Russa è stato convocato presso il Ministero degli Affari Esteri russo oggi venerdì 30 marzo. In tale occasione, il Direttore del Primo Dipartimento Europeo ha consegnato all'Incaricato d'Affari una Nota verbale con la quale Mosca formalizza la soluzione di espellere due funzionari dell'Ambasciata italiana. Lo rende noto la Farnesina, specificando che ai funzionari espulsi è stata concessa una settimana di tempo per lasciare il territorio della Federazione Russa.

Al ministero degli Esteri russo, che ha convocato l'ambasciatore italiano, si è recato Michele Tommasi, ministro consigliere e vice capo missione dell'ambasciata italiana a Mosca. Lo precisano fonti diplomatiche.