San Pietroburgo Il portale ufficiale di San Pietroburgo è una guida importantissima per il viaggiatore!San Pietroburgo

Amichevole Internazionale: A San Pietroburgo pirotecnico 3-3 tra Russia e Spagna

Le Furie Rosse provano a imporre il proprio gioco ma nella ripresa i russi reagiscono

Primo tempo. A San Pietroburgo allo Stadio Krestovsky va in scena il secondo test-match della Roja con le Furie Rosse alle prese con i padroni di casa dei prossimi campionati del mondo della Russia, i russi dinanzi i propri tifosi intendono ben figurare contro una delle favorite alla vittoria del titolo mondiale. I padroni di casa spinti dai propri tifosi attaccano sin dall’inizio con Dzagoev e Smolov ma neppure uno dei due calciatori russi riesce a battere De Gea, al 6′ la Spagna risponde con Suso ma il tiro del giocatore milanista viene impedito da Lunev. Passano 3 minuti e la Roja passa in vantaggio con Jordi Alba che dopo un ottimo inserimento batte il portiere di casa con un perfetto colpo di testa grazie all’assist di Asensio col pallone che s’insacca appena sotto la traversa, dopo il goal subito la Russia arretra notevolmente il proprio raggio d’azione con la squadra ospite n pieno controllo del match. Al 15′ ancora Jordi Alba pericoloso sull’esterno ma il tentativo del terzino del Barcellona viene deviato in corner, passano 5 minuti e i russi provano a riaffacciarsi in avanti con Dzagoev ma il suo tiro dalla distanza viene murato dalla difesa spagnola. Continua il giro palla della Roja con la Russia che aspetta per poter colpire in contropiede, al 25′ Pique con un’acrobazia al centro dell’area costringe Lunev al grande intervento per salvare la porta russa. Al 28′ Glushakov controlla bene palla in area e calcia a botta sicura ma la difesa ospite si oppone respingendo la sfera, al 34′ l’arbitro Rocchi assegna un calcio di rigore alla Spagna per un tocco col braccio in area di Kuzyaev. Prende la rincorsa Sergio Ramos che col destro batte il portiere avversario con un tiro rasoterra, al 37′ Asensio delizia il pubblico con una delle sue consuete giocate di classe facendo sparire e riapparire il pallone in mezzo a due giocatori russi che stanno ancora cercando il baby fenomeno del Real Madrid in giro per il campo. Al 40′ dopo una bella azione manovrata la palla arriva a Smolov che solo in area si fa anticipare, passa un minuto e lo stesso Smolov ben servito da Miranchuk in area batte De Gea con grande freddezza riaprendo l’convegno. Arriva il duplice fischio di Rocchi che manda le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 2-1 per gli spagnoli.