San Pietroburgo Il portale ufficiale di San Pietroburgo è una guida importantissima per il viaggiatore!San Pietroburgo

Esplosione nel supermercato di San Pietroburgo, 13 i feriti. Putin: "E' un attacco terroristico"

Il Presidente ha dato istruzioni al direttore dell'Fsb di agire entro il quadro della legge, solo della legge, nell'affrontare questi terroristi, quando vengono arrestati. Tuttavia, se c'è una minaccia alla vita e alla salute dei nostri agenti, bisogna agire tempestivamente, non per catturare neppure uno, ma solo per eliminare gli assalitori sul posto".

Il presidente russo Vladimir Putin ha definito l'esplosione che ieri ha provocato il ferimento di 13 persone a San Pietroburgo un attentato terroristico. "Un attentato terroristico è stato commesso a San Pietroburgo ieri. L'Fsb aveva di attuale sventato un altro attentato", ha affermato Putin, nel corso di un convegno con i militari di ritorno dalla Siria.

"Uccidere i terroristi sul posto"
Putin, scrive la Tass, ha sottolineato che ieri "ha dato istruzioni al direttore dell'Fsb di agire entro il quadro della legge, solo della legge, nell'affrontare questi terroristi, quando vengono arrestati. Tuttavia, se c'è una minaccia alla vita e alla salute dei nostri agenti, bisogna agire tempestivamente, non per catturare neppure uno, ma solo per eliminare gli assalitori sul posto".

13 feriti il bilancio conclusivo
L'esplosione di un ordigno artigianale avvenuta ieri sera in un supermercato di San Pietroburgo ha lasciato ferie 13 persone. A detta delle autorità, cinque dei feriti hanno rifiutato il ricovero, mentre altri otto sono in ospedale.

Le immagini dell'attentatore
Come scrive la testata locale Fontanka, l'esecutore dell'attentato e' stato filmato dalle telecamere interne al negozio: si tratta di un uomo dall'aspetto non slavo e moro, arrivato al centro commerciale con i mezzi pubblici; l'uomo avrebbe lasciato lo zainetto che portava in spalla nel deposito bagagli del supermercato e per pochi minuti ha finto interesse per i prodotti in vendita, andandosene poi senza riprendersi la borsa e perdendosi tra la folla. Una mezz'ora dopo il suo arrivo, alle 18.45 ora locale, e' avvenuta l'esplosione.

Potenziale di 200 grammi di tritolo
Le autorita' hanno aperto un'indagine per "tentata strage", ma e' noto che il lavoro delle forze dell'ordine e' concordato dal Comitato nazionale anti-terrorismo. Secondo il Comitato Investigativo russo, l'ordigno - piazzato in un supermercato della popolare catena Perekrestok, probabilmente un uno degli armadietti per il deposito borse e bagagli, nel centro commerciale Gigant Hall - aveva un potenziale esplosivo pari a 200 grammi di tritolo.

Il precedente di aprile
La capitale russa del nord era gia' stata colpita da un attentato ad aprile scorso, quando attacchi nella metropolitana cittadina hanno provocato la morte di 15 persone.  

L'attentato sventato
Il 16 dicembre grazie ad una soffiata della Cia, i servizi segreti russi Fsb hanno sventato un altro attentato ad opera di una cellula Isis, formata da 7 membri nella quale "un attentatore suicida" si sarebbe fatto esplodere "all'intimo di una struttura religiosa causando l'uccisione di civili grazie a ordigni esplosivi piazzati in luoghi di raduni di massa".


Site: "Isis festeggia sul web"
Sostenitori dell'Isis hanno inneggiato sul web alla bomba di  San Pietroburgo. "Daremo ai Crociati (tutti i non musulmani che combattono contro Isis in Siria - dove l'intervento russo il 30 settembre del 2015 al fianco di Assad ha sovvertito l'andamento del conflitto, contribuendo in modo determinante alla sconfitta sul terreno dei jihadisti sunniti, ndr) un assaggio della loro stessa medicina". Lo riferisce l'organizzazione Site che monitora l'attività jihadista sul web.