San Pietroburgo Il portale ufficiale di San Pietroburgo è una guida importantissima per il viaggiatore!San Pietroburgo

Venerdì e domenica: il grande classico del NABBUCCO al Teatro Goldoni di Livorno

L’convegno delle ACLI sul popolo nella democrazia moderna

Lunedì: il BALLETTO DI SAN PIETROBURGO in ‘Giselle’ al Goldoni di Livorno

Livorno. Appuntamento con la grande Danza al Teatro Goldoni di Livorno con il Balletto di San Pietroburgo nel balletto classico e romantico per eccellenza, Giselle di Adolphe-Charles Adam: lunedì 27 novembre, alle ore 21 la celeberrima favola danzata sarà proposta sulla coreografia originale di Jean Coralli, primo maestro del Balletto dell’Opéra di Parigi fino al 1848 e con gli eccezionali costumi e le scenografie che contraddistinguono le produzioni della storica compagnia coreutica russa.

Giselle nacque nel 1841 dalla fantasia del grande scrittore francese Théophile  Gautier, affascinato dalla leggenda delle Villi, personaggi della tradizione popolare tedesca: le Villi sono spiriti di giovani donne in abito nuziale, morte per amore prima del matrimonio, che vagano nei boschi al calare delle tenebre in cerca di vendetta sugli uomini da cui sono state tradite, costringendoli al ballo fino alla morte stessa. Così, a distanza di oltre un secolo e mezzo dalla sua prima rappresentazione, Giselle continua ad affascinare il pubblico di tutto il mondo con la sua storia d’amore e passione. Lo contrassegnano due ruoli paradigmatici del repertorio accademico: la contadinella Giselle che muore di pazzia d’amore e l’innamorato Albrecht, il principe che gioca con essa e la tradisce, per poi redimersi. Ruoli che vedranno protagonisti due stelle di prima grandezza: potremo ammirare sul palcoscenico del Goldoni la prima ballerina del Balletto di San Pietroburgo Natalia Lazebnikova, conosciuta in tutto il mondo per la sua eleganza scenica e solista del Teatro dell’Opera e Balletto di Kiev; altro étoile della serata è Andrei Sorokin, solista del Teatro di San Pietroburgo, capace di conferire al personaggio Albrecht una fremente pulsione, rivestendolo con una  luce dinamica, passionale  e travolgente.

La compagnia russa, fondata a San Pietroburgo nel 1877 è formata da 38 ballerini provenienti dalle migliori accademie di danza di Mosca, San Pietroburgo, Ufa e Perm, nonché vincitori di numerosi concorsi internazionali di balletto; proporranno una versione dello spettacolo dove si fonderanno mirabilmente sacro e profano, amore e morte, dimensione terrestre e celeste, pantomima e “ballet blanc”.

Il Balletto di San Pietroburgo è stato protagonista di numerose tournée internazionali in  Germania, Francia, Spagna, Sud Africa, Argentina, Stati Uniti, Brasile e Cina, riscuotendo ovunque grande apprezzamento di pubblico e di critica. L’attuale direttore artistico della Compagnia è Timur Gareev, ex solista del Teatro dell’Opera e Balletto di Kharkov.

I costumi e le scenografie sono state create appositamente per il tour italiano sulla base dei canoni artistici del grande Teatro Imperiale Russo. Le scenografie e le coreografie rispettano le regole tecniche e grafiche della classica produzione di Marius Petipa, impegnando a tal fine i migliori scenografi russi di questi ultimi anni.

Biglietti ancora disponibili presso il botteghino del Teatro Goldoni (tel. 0586 204290) dal martedì al sabato con orario 17-20 e sul sito www.goldoniteatro.it; prezzi dai 15 € ai 25 €.

Ti potrebbero piacere

No related articles found.