San Pietroburgo Il portale ufficiale di San Pietroburgo è una guida importantissima per il viaggiatore!San Pietroburgo

Fipav: Guido Pasciari candidato alla presidenza della ParaVolley Europe

La password verrà inviata via email.

RUSSIA – Giocate oggi le prime sei partite della 1° giornata della Superleague russa maschile.
Nel big-match la neonata formazione dello Zenit San Pietroburgo ha piazzato subito il colpaccio andando a vincere in 4 set sul campo della Dinamo Mosca. Nella formazione di Marichev assenti Kimerov, Le Roux (in nazionale) e Berezhko (acciaccato dopo gli Europei) mentre a sorpresa ha trovato inizialmente posto in sestetto l’opposto della nazionale U21 Dmitriy Iakovlev, poi sostituito nel corso del 2° set dal più esperto, ma comunque deludente Kruglov. Nel primo set la Dinamo Mosca ha dominato il campo sfoggiando un grande servizio, ma l’efficacia dai 9 metri è venuta meno nel prosieguo del match mentre gli ospiti sono mano mano saliti di tono in attacco in particolare con Camejo e Sivozhelez, pungenti anche dai 9 metri. Ai vantaggi del 4° set (l’unico incerto sino all’ultimo) ha deciso un brutto attacco out di Kruglov, ma piuttosto falloso (13% di eff.) è stato anche l’italiano (dopo cambio di nazionalità) Kooy.
L’altra sorpresa di giornata l’ha confezionata il Nova Novokuybishevsk che, pur ancora privo di Skrimov, con 37 punti dello scatenato opposto Shchkulyavichus (60% in att.) ha rimontato 2 set di svantaggio sul campo del Fakel Novy Urengoy. La formazione di Placì ha pagato la giornata non esaltante del neoacuisto Moroz (pochi 14 punti in 5 set) e la stanchezza post-europeo di Volkov e Vlasov, inizialmente lasciati in panchina, ma poi inconcludenti quando gettati nella mischia nel tentativo di arginare la rimonta ospite.
Comincia con una sconfitta, in questo caso più prevedibile, anche il cammino dell’Ural Ufa di Bagnoli che in questo avvio di stagione deve fare a meno del palleggiatore titolare Kovalev (infortunatosi in nazionale) e del canadese Barnes (ancora in nazionale). A battere 3-1 l’Ural Ufa è stato il Kuzbass Kemerovo a sua volta privo di Poletaev (in panchina, ma ancora in fase di recupero dopo i vari trattamenti fatti a Villa Stuart) e poi da metà 2° set anche di Ilinykh (infortunio al polpaccio, ma ottima prova del sostituto Karpukhov).
Assenti illustri c’erano anche nel match tra Surgut e Krasnoyarsk vinto 3-1 dai padroni di casa: per il Gazprom il libero Evgeni Andreev (ne avrà per 2 mesi circa stando alle comunicazioni del club), per lo Yenisey l’atteso nuovo acquisto Rouzier.
A pochi giorni dagli europei formazioni rimaneggiate anche per Zenit Kazan e Lokomotiv Novosibirsk, ma le due corazzate non hanno fallito l’appuntamento con i 3 punti: il team di Alekno (senza il nazionale Anderson e con Mikhailov e Volvich inizialmente in panchina) ha battuto 3-0 il neopromosso Yaroslavich Yaroslavl; quello di Konstantinov (che ha dovuto fare a meno di Grozer e lasciato in panchina Eksi e Smolyar) ha vinto 3-1 in rimonta sul campo della Dinamo LO.

Risultati e programma 1° giornata (orari italiani)
10 settembre 
Kuzbass Kemerovo – Ural Ufa 3:1 (25:23, 25:21, 23:25, 25:18)
Top Scorer: Karpukhov 16, Vasiliev 13, Pashytskyy 11, Ilinykh 7; Miskevich 19, Titich 13, Feoktistov 13, Zubkov 5.

Fakel Novy Urengoy – Nova Novokuybishevsk 2:3 (25:21, 25:18, 21:25, 16:25, 13:15)
Top Scorer: Klyuka 20, Moroz 14, Likhosherstov 12, Bogdan 6; Shchkulyavichus 37, Andrei Ananiev 11, Fedor Voronkov 9, Busel 7, Petrov 7.

Gazprom-Yugra Surgut – Yenisey Krasnoyarsk 3:1 (22:25, 25:23, 25:18, 25:22)
Top Scorer: Chefranov 18, Ursov 17, Krsmanovic 12, Aleksey Safonov 9; Spiridonov 18, Mysin 18, Kritskiy 14, Panichev 6.

Dinamo LO – Lokomotiv Novosibirsk 1:3 (25:18, 22:25, 15:25, 18:25)
Top Scorer: Demakov 12, Zemchenok 10, Kuznetsov 8, A. Botin 7; N. Pavlov 16, Kurkaev 15, Savin 12, Rodichev 10.

Zenit Kazan – Yaroslavich Yaroslavl 3:0 (25:16, 26:24, 25:15)
Top Scorer: Leon 16, Mikhaylov 11, Panteleymonenko 9, Samoylenko 7; Michalovic 8, Shpilev 7, Shchadilov 6.

Dinamo Mosca – Zenit San Pietroburgo 1:3 (25:19, 20:25, 17:25, 24:26)
Top Scorer e italiani: Kooy 15, Markin 13, Kruglov 13, Ostapenko 10; Oreol Camejo 20, Sivozhelez 17, A. Volkov 10, Nilsson 9.

Classifica
Zenit Kazan 1v-0p 3p
Lokomotiv Novosibirsk 1v-0p 3p
Kuzbass Kemerovo 1v-0p 3p
Zenit San Pietroburgo 1v-0p 3p
Gazprom-Yugra Surgut 1v-0p 3p
Nova Novokuybishevsk 1v-0p 2p
Fakel Novy Urengoy 0v-1p 1p
Belogorie Belgorod 0v-0p 0p
Yugra-Samotlor Nizhnevartovsk 0v-0p 0p
Yenisey Krasnoyarsk 0v-1p 0p
Dinamo Mosca 0v-1p 0p
Ural Ufa 0v-1p 0p
Dinamo LO 0v-1p 0p
Yaroslavich Yaroslavl 0v-1p 0p

Formula
Le prime 8 ai play off, le ultime 6 ai play out. Qui la formula completa.