San Pietroburgo Il portale ufficiale di San Pietroburgo è una guida importantissima per il viaggiatore!San Pietroburgo

ATP SAN PIETROBURGO CONTRO ZVEREV: ‘SUE SCONFITTE FANNO PIACERE’

ATP SAN PIETROBURGO CONTRO ZVEREV: ‘SUE SCONFITTE FANNO PIACERE’

L’ATP 250 di San Pietroburgo non ha preso esattamente nella maniera più ortodossa la rinuncia di Alexander Zverev alla difesa del titolo conquistato lo scorso anno in finale sullo svizzero Stan Wawrinka. Il 20enne tedesco aveva vinto proprio in Russia il suo primo titolo ATP, seguito dai cinque allori di quest’anno (Montpellier, Monaco di Baviera, Roma, Washington, Toronto) più una finale, quella persa contro Roger Federer ad Halle su erba. Zverev perderà 250 punti ATP in classifica, poca roba considerando che è saldamente quarto dinanzi a Novak Djokovic e Stan Wawrinka che torneranno competere la prossima stagione, e molto vicino ad Andy Murray che potrebbe anche lui saltare tutta la seconda parte del 2017. Il motivo? “Sascha”, di genitori russi ma nato ad Amburgo, ha preferito l’importante assegno a lui riservato per giocare la Rod Laver Cup in programma dal prossimo 22 al 24 settembre, proprio quando si terranno quarti, semifinali e finali a San Pietroburgo. Ecco così che non ci saranno top ten ai nastri di partenza, con i francesi Jo-Wilfried Tsonga (wild card) e Gael Monfils ad essere le stelle del torneo, entrambi protagonisti in negativo della stagione in corso. Ci saranno anche i nostri Fabio Fognini, uno dei primi a dare l’ok per San Pietroburgo, e Paolo Lorenzi. Avrebbe dovuto esserci anche Wawrinka, che però ad agosto scorso ha deciso di andare sotto i ferri per riparare i problemi al ginocchio e tornare a competere nella prima settimana del prossimo anno.

Ecco perché i vertici dell’ATP 250 speravano fortemente su Zverev, come ammesso da Kamelzon, membro del Board Director, che ha espresso tutto il suo disappunto in un’intervista a Championat.com: “Lì ci saranno 5 top ten. Per fortuna Monfils, che è un giocatore carismatico, verrà da noi. L’ATP ha inserito il torneo di Federer in quella settimana senza contattarci. Lì chi gioca riceve tanti soldi, ed ecco perché hanno deciso di parteciparvi. Quest’anno non potremo contare su Zverev, che è diventato famoso vincendo proprio a San Pietroburgo. Ben gli sta che perde…”.

Kamelzon ha “volgarmente” detto il torneo di Federer riferendosi alla Laver Cup, dove ci saranno due squadre. Il team Europa, capitanato da Bjorn Borg, conterà su Federer, Rafael Nadal, Dominic Thiem, Marin Cilic, Zverev e Tomas Berdych. La squadra Mondo, guidata dall’estroso John McEnroe, si affiderà a Nick Kyrgios (in dubbio per un problema alla spalla), John Isner, Juan Martin del Potro, Denis Shapovalov, Jack Sock e Sam Querrey.

“Se hanno così tanti soldi, allora organissero l’esibizione a dicembre – ha aggiunto Andrei Medvedev, direttore del torneo russo – Eventi così distruggono in primis gli ATP 250 e anche i 500”. Non a caso anche Metz, che si gioca in contemporanea con San Pietroburgo, non potrà contare su alcun top 10: la prima testa di serie sarà David Goffin, che dallo scorso Roland Garros sta vivendo una serie infinita di risultati negativi.

Nessun Commento per “ATP SAN PIETROBURGO CONTRO ZVEREV: 'SUE SCONFITTE FANNO PIACERE'”

Inserisci il tuo commento

Fai clic qui per annullare la risposta.